Tipografia Graffietti

Tipografia Graffietti, all’avanguardia della tecnica

La Tipografia Graffietti ha un’esperienza decennale nella realizzazione di prodotti tipografici. Nel corso degli anni ha rinnovato i suoi macchinari per essere continuamente all’avanguardia della tecnica e degli strumenti di stampa.

La sua missione è offrire alti standard qualitativi, con servizi di stampa su carte patinate lucide e opache con un peso minimo di 80 grammi o, a richiesta del cliente, su supporti cartacei naturali e riciclati. Per questa tipografia, l’attenzione al cliente è sempre al primo posto. Continue reading “Tipografia Graffietti, all’avanguardia della tecnica”

Psicologo a scuola

Laurea in psicologia dello sviluppo il percorso e gli sbocchi

Con i tempi che corrono oggi si può notare un certo senso di sfiducia nei confronti dei corsi di laurea in generale. A preoccupare sono le possibilità di sbocchi professionali che, con la crisi, si sono effettivamente ridotti. Eppure ci sono ancora diverse professioni che possono dare notevoli opportunità, come per esempio quella dello psicologo. Certo, anche in questo ambito ci sono varie direzioni, diversi percorsi tra cui scegliere una volta laureati, ma una laurea in psicologia dello sviluppo anche triennale apre diverse opportunità, dal lavoro nei servizi sociali, assistenziali, all’interno di associazioni, organizzazioni, consulenza nelle scuole e via dicendo.

Meglio triennale o laurea magistrale?

Chiaramente una laurea magistrale offre diverse opportunità rispetto alla laurea triennale, come è facile immaginare prepara lo studente in modo più completo, tuttavia, anche con una laurea triennale in scienze e tecniche psicologiche l’esercizio della professione in diversi ambiti è fattibile, si può sempre comunque decidere di continuare il percorso di laurea con gli ulteriori due anni di specializzazione in seguito. A questo punto si può invece pensare quale percorso sia da preferire, se nell’università pubblica o privata. Ci sono diversi enti che offrono un percorso formativo di qualità. Ma come orientarsi quindi per la scelta? Il ragionamento va fatto in base a ciò che si sta cercando, alla luce del fatto che un percorso di laurea privato, come quelli proposti da Sed-firenze.it, consente di avere soprattutto un numero di studenti controllato, quindi lezioni con pochi studenti rispetto all’università pubblica e con una migliore possibilità di sfruttare il materiale didattico.

Il curricolo triennale, cosa offre

Con questo percorso che dura, appunto, tre anni, quindi 6 semestri, si devono ottenere 180 crediti ECTS, alla conclusione del percorso si ottiene il titolo di Baccalaureato in Psicologia dell’educazione, esattamente equivalente al titolo di Psicologia dell’educazione UPS, i crediti ECTS e CFU sono equivalenti. Con questo titolo si acquisiscono dunque competenze per poter operare nell’ambito dei servizi diretti alle famiglie, alle comunità, ai gruppi, ma si può operare anche nell’ambito dei servizi sociali e formativi, insomma le opportunità sono diverse.

studenti psicologia

Possono accedere tutti a questo percorso?

In realtà tutti possono accedere al percorso di laurea in psicologia dello sviluppo, ma bisogna fare un distinguo tra università pubblica e percorsi privati. Le università possono offrire percorsi di laurea anche aperti, oltre a quelli a numero chiuso, diciamo che dipende un po’ dalla facoltà, mentre le scuole private, in genere, offrono percorsi di formazione a numero chiuso, proprio per garantire la qualità di quello che è il percorso di studi. Vi si accede quindi previo superamento di un test, ma in genere al momento della richiesta di informazioni questi test vengono ampiamente illustrati e vengono consigliati anche i libri sui quali studiare ed esercitarsi.

motivazione-e-apprendimento-02

Come trovare escort a Milano?

Cosi come in tutte le grandi metropoli, anche a Milano , dietro apparenti locali normali e salottini culturali, si nasconde la trasgressività di salottini privati clandestini che pullulano di uomini che cercano solo il piacere e il divertimento sessuale con le professioniste del settore.
Ecco come trovare le escort a Milano. Si possono cercare all’interno di questi locali notturni anche apparentemente signorili nei quei avviene qualunque tipo di esperienza hot.

Chi sono le escort che frequentano Milano
L’ambiente ricco e raffinato di Milano e i ritmi di lavoro che inducono alcuni uomini d’affari ad appagare i propri istinti sessuali nella fugacità di una notte rende possibile trovare una escort. Le escort sono giovani ragazze, belle, colte, provocanti, vestite con abiti di classe, in grado di sostenere qualunque tipo di conversazione e di cedere il proprio corpo e le proprie pratiche sessuali a un uomo ricco che per averne una per una sera o un weekend, la ricompenserà pagando una somma ingente.

Dove si possono trovare le escort a Milano
Le escort che si possono trovare a Milano nei luoghi d’incontro che si seguito si elencheranno, rappresentano l’icona proibita e trasgressiva della donna che ogni uomo desidera possedere per un’avventura. Sono belle e disinibite, colte e trasgressive.

Si possono incontrare facilmente:
-Nei locali glamour
-Nei night chic
-Nelle SPA
-In alcune palestre
-In Rete su particolari siti
-Siti di incontri di sesso a pagamento
Basta avere le giuste conoscenze ed un numero di telefono da comporre per potersi trovare nel luogo giusto. Nelle Spa le escort sembrano delle bellissime attrici, che riusciranno a soddisfare le esigenze più spinte di qualsiasi uomo. Nei night e nei locali glamour, si confonderanno con le ragazze più raffinate.
In Rete, si potranno scegliere tra quelle che più rispecchiano le esigenze del cliente.

Cosa offre una Escort d’alto borgo?
Le escort che si possono trovare a Milano sono diverse dalle prostitute. Pur offrendo pratiche sessuali dietro il pagamento di una parcella, si distinguono per bellezza, cultura, savoir faire, capacità relazionale.
Gli uomini d’affari di Milano oltre a soddisfare le proprie esigene sessuali sfogando i propri istinti con queste ragazze, spesso necessitano di un’accompagnatrice per una cena di lavoro, un viaggio di lavoro, una serata di gala. Se non ha nessuna compagna o desidera stupire i suoi commensali, chiederà ad una escort di accompagnarlo. Lei sarà in grado di colloquiare di ogni settore del vivere e degli affari. Essendo una donna di cultura non farà sfigurare l’uomo d’affari con cui dovrà trascorrere la serata. La sua bellezza fuori dal comune, renderà l’uomo d’affari il più invidiato di tutti. Senza contare che a conclusione della cena o dell’incontro di lavoro potrà rilassarsi facendo sesso sfrenato con questa regina del sesso dalla bellezza statuaria, in grado di far provare emozioni e orgasmi passionali e inimmaginabili.
Milano è la città in cui la richiesta è la più alta d’Italia

Perchè una ragazza colta e bella diventa Escort
Questa è una delle classiche domande che le Escort si sentono rivolgere dai propri clienti, solitamente dopo il rapporto sessuale.
Il fenomeno in sviluppo crescente è dovuto alla facile reperibilità di denaro nel breve periodo, sfruttando semplicemente il proprio aspetto fisico.
Il sesso tra l’altro non essendo l’unica componente che spinge l’uomo a richiedere la sua compagnia, in alcuni casi può non essere contemplato.
La Escort seleziona attentamente la sua clientela perchè non ha esigenza di battere cassa. Ogni cliente paga cosi profumatamente da permetterle una vita abbastanza agiata
La sua giornata si divide tra la cura di se e la promozione del suo corpo in siti d’incontri a pagamento.

giocare al dottore

Studi in medicina, come diventare un buon medico

Il lavoro da medico è una professione che affascina, molto spesso, i bambini. Non è difficile vederli mentre giocano a visitare i propri giocattoli o gli animaletti di casa, come il cagnolino o il gattino. Per alcuni bambini però quello che per molti resta solo un gioco, diventa un vero sogno, un ideale da seguire lungo un percorso di studi certamente molto lungo, ma che se si ha perseveranza, una volta giunti alla sua fine dà tutte le soddisfazioni che si sperava di ottenere.

Da dove si comincia

Fare il medico non è, o almeno non dovrebbe, essere solo un modo per portare a casa uno stipendio. Fare il medico è sicuramente una vocazione per chi davvero ama aiutare gli altri e per tanto studia esattamente con quell’intenzione. Da dove si comincia quindi? Ebbene, solitamente dallo studio. Una buona parte di medici ha effettuato studi classici, ma questa non è una conditio sine qua non, si può benissimo provare ad accedere all’esame di ammissione per la facoltà anche con un diploma di perito industriale, alla fine quello che conta sono le proprie capacità e la voglia di studiare. Certo, a dare ascolto a chi ha frequentato un liceo, soprattutto quello classico, sembra che questo indirizzo di studi faciliti molto, più chealtro per il metodo di studio che si apprende.

Superare il test di Medicina, una cosa per pochi

Il test di medicina è per tutti gli aspiranti medici un vero incubo. A detta chi l’ha fatto è irto di domande molto complicate, sia quelle di cultura generale che quelle di logica. Insomma, sarebbe veramente stato studiato per falciare le speranze di chi vuole studiare, ma seppur non sempre favorevoli a questi metodi di selezione, purtroppo ci si deve rendere conto che l’affluenza a questa facoltà è così elevata che in qualche modo la si doveva normare. Certo, il metodo è discutibile tanto più che non discrimina gli aspiranti studenti in medicina in base alle attitudini, quanto alla loro capacità di memorizzare concetti.

La facoltà, anni di studio

dottoressaSi comincia con i primi sei anni di medicina generale, a seguire i 4 anni di specializzazione, che 4 non sono più dato che ormai anche le singole specializzazioni hanno una durata specifica che va da 3 a sei anni. Molti rinunciano che non sono nemmeno arrivati alla laurea in medicina generale. Si tratta di un percorso di studi che richiede davvero molti sacrifici, sacrifici e passione, una passione che deve superare la stanchezza, le notti insonni prima degli esami, le serate perse con gli amici.

Dopo i sei anni ci si laurea, si discute la tesi e ci si può, volendo, fermare. Con questa laurea si può fare il medico di base, quello di famiglia per intenderci, oppure l’informatore scientifico, il medico osteopata o nutrizionista, dopo aver comunque conseguito un’abilitazione alla professione dopo un corso di formazione.

Quanto costa il percorso di studi

Non è tanto il corso di studi a essere costoso, quanto i libri di testo. Quelli di medicina, infatti, hanno dei costi elevati anche per via della grammatura e patinatura delle pagine, nonché delle foto che devono necessariamente essere a colori, ecco perché molto spesso non si può studiare dalle fotocopie. Inoltre con questo indirizzo di studi è anche difficile fare un lavoretto part time, ecco perché fino a qualche tempo fa questo corso di laurea era prerogativa delle famiglie abbienti. Fortunatamente oggi le cose sono diverse e il percorso è un po’ più accessibile sotto questo aspetto.

scuola ballo a torino

Voglia di ballare? Scegli il meglio: Corsi di ballo a Torino

Per tutti coloro che amano il ballo, per gli esperti e per i principianti, per chi volteggia senza problemi al ritmo della musica e per chi ha bisogno di vincere le proprie inibizioni, il punto di riferimento ideale è la scuola di Ballo e Danza Sampaoli.

Situata nel centro di Torino, la struttura è facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici o in auto, con possibilità di usufruire delle vicine aree di parcheggio.

La scuola offre un ventaglio di scelta molto ampio per quanto attiene ai corsi di ballo, che spaziano dai balli Latino Americani e Caraibici ai balli di gruppo, dal tango Argentino ai tradizionali Balli da Sala, dal Liscio all’Hip Hop, compresi Salsa, Bachata, Danza Classica e Moderna, Rueda, Cha Cha Cha e tanti altri ancora.

Grazie all’attenta direzione del maestro Sergio Sampaoli, esperti maestri di ballo tengono Corsi collettivi e individuali, di diversi livelli, per offrire il meglio sia ai principianti che ai professionisti. Presso la scuola di danza Sampaoli si organizzano anche Corsi di preparazione alle competizioni.

Una scuola di ballo prestigiosa come la scuola Sampaoli di Torino, riconosciuta tra le migliori al mondo e unica in Europa, non può non attenzionare le esigenze dei più piccoli.

Infatti, consci dell’importanza della danza nello sviluppo psico- fisico del bambino, del suo ruolo fondamentale nella coordinazione dei movimenti, dei maestri di ballo particolarmente preparati tengono Corsi di ballo per bambini a partire dai tre anni di età e per ragazzi.

Per i più piccini sono previsti attività come propedeutica e Gioco-danza, per passare successivamente ai diversi Corsi di danza Classica e Moderna, Hip Hop, Danze Caraibiche o di preparazione a gare di danza sportiva.

Ballare con stile

Attualmente la Sampaoli di Torino è in assoluto la scuola di Danza e Ballo più prestigiosa presente in Italia, riconosciuta come tale anche all’estero. Diretta dai fratelli Sergio e Sonia Sampaoli, i maestri di ballo non solo insegnano i passi ma curano stile ed eleganza dei movimenti, inoltre, in base al livello degli allievi, vengono introdotti stili di ballo dei diversi Paesi, permettendo così ai corsisti di ballare perfettamente in ogni circostanza.

I corsi hanno durata trimestrale o quadrimestrale con frequenza settimanale; è prevista una prova gratuita per i principianti o per chi è incerto su quale corso frequentare.

Affidandosi all’esperienza e alla preparazione indiscussa del team di Sergio Sampaoli, si avrà la certezza di raggiungere i propri obiettivi con successo, anche per chi è meno portato per il ballo.

La struttura è progettata per offrire agli allievi massimo comfort: dall’aria condizionata con ricambio e depurazione ai parquet ammortizzati, alla zona relax e ristoro

Come trovare lavoro senza avere esperienza?

Come trovare lavoro senza avere esperienza?

Oggi trovare lavoro è impresa ardua, lo testimoniano, se mai ci fosse bisogno delle statistiche, i numeri diffusi dall’Istat che riferiscono una disoccupazione giovanile che si attesta intorno al 40%.

Certamente avere avuto esperienze nel mondo del lavoro aiuta perché sempre più spesso le aziende richiedono personale già esperto in modo che il neo assunto dia da subito un alto rendimento, cosa che non può garantire chi inizia da zero.

Non devi, però, scoraggiarti: se non hai esperienza puoi comunque provare a trovare un’occupazione. Per trovare un lavoro devi partire dal tuo curriculum.

Come strutturare il Curriculum

Se non hai alcuna esperienza lavorativa sul curriculum devi evidenziare prioritariamente i tuoi meriti scolastici, le tue attitudini e mettere soprattutto in luce la tua disponibilità al lavoro anche su turni e in giorni festivi, se serve.

Metti anche in evidenza la disponibilità a contratti a termine, come sostituzione temporanea di personale o a Part Time.

Aumenta le possibilità di trovare lavoro

Puoi aumentare le possibilità di trovare lavoro anche senza avere esperienza in vari modi:

  • Impegnati in corsi formativi che ampliano le possibilità lavorative; più sei formato maggiori sono le possibilità.
  • Impegnati in un’attività di volontariato: è molto gradita dai datori di lavoro perché è una dimostrazione tangibile di buona volontà nel darsi da fare.
  • Cerca qualsiasi lavoro onesto che ti permetta di vantare una qualunque esperienza, in un bar, un supermercato eccetera e nel frattempo ti dà anche un introito economico che in qualche modo ti gratifica.
  • Iscriviti alle varie Agenzie di lavoro interinale sul territorio; può darsi che non sia il tuo lavoro definitivo ma qualunque occasione di accumulare esperienza ti sarà utile per cercare un lavoro migliore.

Spargi la voce tra amici, conoscenti, dal tuo parrucchiere, dal panettiere, che sei alla ricerca di lavoro, non si sa mai, il passaparola talvolta funziona meglio di mille lettere.

In ogni caso non scoraggiarti mai e gira tutte le aziende che conosci che potrebbero potenzialmente darti un lavoro.

Troverai sicuramente molte porte chiuse ma seminare è l’unico modo per sperare di raccogliere.
Impegna anche un po’ di tempo su Internet: talvolta si possono trovare occasioni di lavoro anche attraverso questo canale, attiva gli Alert di proposte di lavoro dai vari siti tipo indeed.it o altri, non tralasciare alcuna possibilità: Nessuno verrà a bussare alla tua porta per chiederti se vuoi lavorare, devi essere tu a impegnare tutte le energie possibili nella ricerca.

Se vuoi saperne di più ti consiglio di leggere anche questi 3 consigli per trovare lavoro!

bergamo-e-gioco-dazzardo

La passione degli italiani per i casino online

Il successo dei casino online è testimoniato oltre che da numerosi altri fattori, dal vorticoso giro d’ affari che ne dimostra la grande attrazione esercitata sui giocatori del nostro Paese. Lungi dal pensare che questa passione sia qualcosa di nocivo – come molti opinionisti sono soliti fare spesso senza conoscere il settore – occorre affrontarla con grande obiettività ed evidenziare ad esempio le ricadute positive della diffusione dei casino online.
La raffigurazione negativa del gioco a cui spesso si assiste nel dibattito pubblico, rischia di danneggiare l’ immagine di un comparto che genera profitti non solo per i concessionari e i giocatori, ma per l’ intero sistema.
I casino online infatti danno lavoro a decine di migliaia di persone e riversano ogni anno nelle casse dell’ erario svariate decine di milioni di euro, che vengono utilizzate dallo Stato per sostenere investimenti a vantaggio della collettività.
La passione degli italiani va quindi considerata. Al pari di tante altre passioni capaci di generare divertimento e attimi di pura adrenalina.

Quali sono i principali giochi sui casino online

Le possibilità di gioco offerte dai casino online sono sempre più varie e realistiche grazie a software e piattaforme sempre più evolute.
Anche questo è un motivo del loro successo crescente. Il pacchetto dei servizi offerti inoltre diventa sempre più ampio agevolando con numerose promozioni il gioco e le possibilità di vincite.
Le sale da gioco virtuale offrono le stesse possibilità di gioco dei principali casino del mondo con l’aggiunta delle numerose opportunità offerte dalla tecnologia disponibile in rete. Roulette, centinai di slot machines, blackjack e i principali giochi da tavolo verde nonchè il poker, vero fenomeno parallelo. Su siti online casino bluebook è possibile trovare qualunque genere di gioco da casinò, riprodotto nel più fedele dei modi.
Gli ingredienti del successo insomma ci sono tutti: adrenalina, gioco e divertimento il tutto con il valore aggiunto della comodità di casa propria: dal divano o davanti al pc assieme agli amici, puntare al tavolo verde è diventato un passatempo all’insegna del sano divertimento.

Giocare in assoluta sicurezza

Le principali piattaforme di gioco regalano momenti di sano divertimento nella garanzia assoluta di poterlo fare senza alcun rischio per La sicurezza del proprio denaro. Se fino a poco tempo fa per giocare al casino in modo sicuro, in Italia bisognava per forza recarsi in uno dei Casino autorizzati dallo Stato come Venezia, Campione d’Italia oppure il celebre casinò di Sanremo, oggi tutto questo non è più richiesto e la sicurezza del gioco legale è entrata nelle nostre case.
Tra le varie ragioni che spingono il successo dei casino online c’è sicuramente la loro capacità di essere sempre di più aderenti alla realtà. Il livello di simulazione infatti offre esperienze di gioco paragonabili a quello offerto dai dispositivi elettronici presenti nei principali casino. Non solo. Il realismo non riguarda solamente la modalità di gioco ma anche la capacità di creare atmosfere sempre più vicine a quelle che potreste vivere se entraste realmente in un vero casino e questo gli Italiani lo hanno capito e hanno iniziato ad apprezzarlo sempre di più.
Sicurezza peró non vuol dire soltanto giocare con la certezza di farlo entro rigidi protocolli che verificano costantemente la correttezza del gioco, ma significa farlo anche consapevolmente.

I casino online dalla parte del gioco responsabile

Sono diverse le attenzioni promosse dai casino online per evitare che si possano ingenerare comportamenti dannosi per la salute dei giocatori. Non solo avvertendo i frequentatori dei casino on line dei possibili rischi derivanti dall’eccesso del gioco ma attraverso l’adozione di misure che limitano il numero delle puntate possibili. In quale casino reale c’è la stessa attenzione per i giocatori? Anche questo fattore è alla base della passione degli italiani per i casino online.

corsi-massaggio

Massaggi che passione, ecco come diventare massaggiatore

Nell’era del wellness e della ricerca del benessere, sempre più professionisti intraprendono corsi di massaggio professionale per le numerose opportunità che questo lavoro offre in diversi settori.

Chi è il massaggiatore?

Il massaggiatore non è semplicemente una persona che muove le mani sulla nostra schiena ma è un professionista esperto, che conosce l’anatomia del corpo e le problematiche che possono interessarlo. Chi pratica un massaggio deve conoscere le pratiche che mette in atto e sapere quali movimenti effettuare in quali zone del corpo per eliminare i disturbi del paziente.

La normativa

La figura professione è una figura legalmente riconosciuta dalla normativa italiana sia dalla Costituzione Italiana che dal Codice Civile. È possibile operare in questo settore come dipende o come libero professionista in tutti quei luoghi dove è legalmente possibile praticare massaggi.

Dove lavora un massaggiatore?

I massaggiatori possono lavorare in strutture sia private che pubbliche come ospedali, case di cura, navi, aeroporti, centri fitness e wellness, in centri di fisioterapia e dove viene praticata medicina dello sport.

Quanto guadagna un massaggiatore?

I guadagni nel campo dei messaggi sono, in potenziale, altissimi: un professionista ben inserito nel settore e molto rinomato può guadagnare anche cento mila euro annui; un piccolo centro di benessere di paese può avere difficoltà a chiudere il bilancio in attivo; molti sono dipendenti con tutti i pro e i contro che ciò comporta.

Ci sono opportunità lavorative?

Il segreto di questa professione sta nelle diverse applicazioni che può trovare: si può trovare lavoro presso un centro di benessere dove verranno praticati massaggi rilassanti e antiipertensivi, si può lavorare in centri di bellezza dove si praticheranno massaggi drenanti, anticellulite, tonificanti, si può lavorare nelle case di cura che offrono servizi di fisioterapia, si può lavorare con gli anziani per alleviare i dolori muscolari congeniti alla terza età, si può lavorare nell’ambito della medicina sportiva dove i massaggi vengono utilizzati per distendere i muscoli, migliorare le prestazioni atletiche o con scopi riabilitativi dopo un infortunio.

Tutte queste opportunità lavorative possono essere svolte come liberi professionisti o come dipendenti, part-time o full-time.

La formazione: corsi per massaggiatori

Le potenzialità di questo lavoro hanno attirato l’attenzione di tantissimi giovani o di chi è già operatore di settori affini che vuole aumentare le proprie possibilità. I programmi di studi sono tantissimi così come anche i percorsi formativi che cercano di rispondere alle inclinazioni dei futuri massaggiatori ma anche sfruttare le esigenze del mercato.

Di base, però, tutti i corsi, i seminari e i percorsi di studio cercano di alternare la teoria alla pratica così da fornire importanti nozioni di anatomia ma anche mostrare i movimenti da effettuare nelle diverse pratiche.

0-f6889852e245b61a62d8_image

Come imparare a suonare la chitarra classica?

IL CLASSICO NON MUORE MAI

Lo strumento che ha incantato generazioni

Le sue forme delicate, la leggerezza dei suoni e la sua leggiadra melodia l’hanno resa nel corso della storia uno strumento degno di nota.
Fabrizio De André rese la sua chitarra pura poesia per le orecchie di chi la ascoltava, è un gioco di emozioni generato da un arpeggio fine e delicato.
Essa non incanta solo chi la ascolta, ma è pura soddisfazione anche per chi arriva a domarla con la sua bravura tecnica.
Ecco perché suonarla è un obbiettivo che si pongono in molti. Se stai per iniziare con la chitarra, e vorresti imparare a suonarla, visita il sito numero uno per quello che riguarda le lezioni di chitarra online.

ARPEGGIARE O STRIMPELLARE?

La funzionalità di una chitarra classica

L’abbiamo vista nei film o nei grandi falò sulla spiaggia in una versione alternativa, i musicisti strimpellavano fornendo alla chitarra un suono più rozzo e allo stesso tempo esaltante.
Ma la versione classica di questo strumento è nata prettamente per una forma di arpeggio, tale da produrre, come detto in precedenza, un suono chiaro e pulito.

SUONARE LA CHITARRA CLASSICA

Nozioni basilari per iniziare

Come tutte le chitarre, anche questa ha sei corde le quali producono tutte un suono diverso. Dall’alto verso il basso si ha il MI, scendendo si suona il LA, RE, il SOL, il SI e per finire il Mi cantino, la corda più sottile.
Anche qui la presenza dei tasti, i quali dal capotasto di dirigono verso il foro.
Occorre in secondo luogo capire come maneggiare la chitarra, la postura da assumere e la posizione delle braccia.
È preferibile appoggiare il piede sinistro su di una superficie di almeno 10-15 centimetri, la schiena deve essere morbida e il braccio destro teso, il polso destro dovrà invece essere rilassato in modo tale da favorire la verticalità della mano.
Nella mano sinistra sarà invece fondamentale non piegare il polso all’indietro, le corde dovranno essere premute a pieno, affinché si garantisca la produzione di un suono liscio.
Molti chitarristi usano aggiungere un particolare che può garantire una variazione importante: le unghie.
Ciò garantisce una migliore prestazione a livello musicale. Attenzione però, le unghie dovranno essere limate solo nella mano destra, ovvero quella responsabile dell’arpeggio. La mano sinistra infatti dovrà solo avere il compito di pigiare in maniera ottimale.
Il barrè è una tecnica propria della chitarra classica, esso consente di aumentare la tonalità di un ottavo eseguendo con l’intero indice l’occlusione di tutte le corde su di un tasto.

L’USO DELLE DITA

Velocità e qualità in buone mani

Durante l’arpeggio le dita hanno un compito essenziale dal quale dipende la qualità della produzione.
Per garantire un buona velocità e il giusto equilibrio si usa il pollice per le corde più gravi, l’indice, il medio e l’anulare completano il movimento e non lasciano spazio al mignolo, il quale non verrà utilizzato ai fini dell’arpeggio.
Nella mano sinistra invece il pollice andrà a svolgere particolarmente una funzione di sostegno.

DETERMINAZIONE E SEMPLICITA’

Nulla è impossibile se si è determinati

La chitarra classica ha bisogno di molta costanza ed esercizio, esattamente come le parenti acustica ed elettrica.
Per raggiungere un buon traguardo basterà però poco tempo se l’applicazione giornaliera sarà sufficiente.
Il raggiungimento di un buon arpeggio sarà una soddisfazione personale e uno spettacolo piacevole per i tuoi amici, i quali saranno sbalorditi nel vedere i progressi raggiunti in così poco tempo.

Foglio excel base e avanzato

EXCEL: OTTENERE RISULTATI CON UN CORSO ONLINE BASE E AVANZATO

Tra tutte i software prodotti da Microsoft, una delle più importanti ed utilizzate soprattutto nell’ambito lavorativo è Microsoft Excel, un programma che consente di creare e gestire in modo efficace ed efficiente grandi quantità di fogli elettronici.
Questa Software non è presente solamente per Windows, ma è disponibile anche nei sistemi Macintosh e Linux.
Un file Excel è immediatamente riconoscibile tramite l’estensione di tipo “.xlxs”, anche se il programma può importare ed esportare dati anche in altri formati (come “.csv”).
Un file Excel si presenta come un foglio di calcolo nel quale possiamo da subito notare l’intersezione di righe contrassegnate da un numero e colonne contrassegnate invece da una lettera.
L’intersezione di righe e colonne forma una cella, che può essere riempita da valori di tipo alfanumerico oppure da funzioni logiche che vengono espresse per mezzo di formule.
Tra le formule più comunemente utilizzate troviamo:
– addizione (+)
– sottrazione (-)
– moltiplicazione (*)
– divisione (/)
– confronto logico (maggiore di, minore di, uguale a, diverso da: <; >; =; <>)
– confronto logico (maggiore uguale di; minore uguale di);
– MEDIA (che fa la media aritmetica di una serie numerica);
– MODA (che indica il numero ripetuto più volte in una serie numerica);
– RADICE (radice quadrata di un numero)
– altre funzioni
Excel permette anche di creare grafici e diagrammi di diverso tipo (istogrammi, grafici a torta, diagrammi a bolla, diagrammi a trend, ecc..) in base a dei dati che, dopo essere stati inseriti in input, vengono elaborati ed utilizzati per costruire dei report informativi.

Il corso Excel è diviso in due corsi: base ed avanzato

Il corso Excel base si rivolge ai principianti che non hanno mai utilizzato il programma (o ne hanno conosciuto solamente una quantità limitata di funzioni) ed a coloro che pur avendo una buona conoscenza dell’utilizzo del programma, vogliono incrementare le loro abilità.
Grazie al corso Excel base imparerete a:
– utilizzare le funzioni SE, SOMMA SE, CONTA SE, CERCA ORIZZONTALE, CERCA VERTICALE, INDICE, CONFRONTA, DEVIAZIONE STANDARD, ecc..
– creare grafici e database con filtri per ordinare i dati in ordine crescente o decrescente;
– conoscere tabelle PIVOT, MACRO, VBA;
– importare tabelle ed inserire collegamenti ipertestuali;
– conoscere altre funzioni per rendere il lavoro molto più efficiente.
Il corso Excel avanzato invece si compone di approfondimento del corso precedente. Per accedervi, è necessario conoscere le basi del corso Excel base. Nelle lezioni del corso avanzato sono presenti delle piccole revisioni delle lezioni del corso base, in caso di necessità.
Con il corso Excel avanzato sarete in grado di:
– inserire grafici e funzioni avanzate;
– effettuare analisi di Simulazione;
– conoscere in modo più approfondito le Tabelle PIVOT;
– far eseguire i comandi in automatico;
– altre funzioni avanzate
Se desiderate rendere il vostro lavoro più veloce e più facile, il corso Excel è ciò che fa per voi.