gadget per venti personalizzati su www.gadgeteventi.it

Lo shop online per ogni evento

Se siete alla ricerca di un sito web che vi permette di poter effettuare dello shopping personalizzato per ogni singola occasione, il portale di www.gadgeteventi.it risulta essere quello che fa al caso proprio.

Quando la personalizzazione è di casa

Su questo particolare sito e-commerce è possibile poter dare libero sfogo alla propria fantasia per quanto riguarda gli oggetti che possono essere personalizzati.
Una persona che intende fare un regalo unico sotto ogni punto di vista potrà trovare un vero e proprio alleato sempre fedele in questo sito web.
Una maglietta, una penna così come tanti altri oggetti, potranno essere lo strumento della propria personalizzazione, cosa che non si deve assolutamente sottovalutare.
La massima libertà sarà presente in questo particolare tipo di sito web, che riesce a garantire il massimo livello di soddisfazione ed originalità agli oggetti che verranno donati alle persone care.

Tanti regali per ogni occasione

Chi ha mai detto che, i bei regali personalizzati, devono essere effettuati solo per Natale?
Con questo particolare sito web sarà possibile poter riuscire ad ottenere il massimo livello di soddisfazione anche quando non si devono festeggiare queste particolari festività.
Sul portale sarà possibile trovare dei doni per ogni occasione, come ad esempio un compleanno oppure tante altre meno formali.
Il sito web permette di poter comprare il dono in un qualsiasi momento dell’anno, senza che vi possano essere delle problematiche: regalare una maglietta per l’estate, oppure un dono ricordo che celebri un particolare momento grazie alla foto presente in esso, sono tutte delle opzioni possibili per poter riuscire a conquistare la gioia della persona che riceverà questo particolare dono.
Con Gadget Eventi sarà possibile poter ottenere il massimo livello di soddisfazione senza rischiare di commettere degli errori che risultano essere poco piacevoli.

Non solo privati

Ma questo sito internet permette solo alle semplice persone di poter effettuare l’acquisto di particolari oggetti e personalizzarli al massimo?
Assolutamente no: anche le aziende potranno avere la possibilità di personalizzare una vastissima gamma di gadget, i quali risulteranno essere piacevoli come non mai grazie a questo particolare portale.
Loghi ed altre informazioni potranno essere inseriti nel suddetto, senza che vi possano essere limiti di ogni tipologia, cosa che garantisce il massimo livello di soddisfazione ad una persona responsabile di far conoscere, mediante i gadget aziendali stessi, il proprio marchio.
Che la personalizzazione inizi, grazie a questo portale ricco di oggetti che potranno essere personalizzati al massimo: con www.gadgeteventi.it il divertimento ed il piacere dell’originalità risulteranno essere sempre presenti.

corso-di-formazione-01

Corsi di formazione, quanto sono utili

In questi ultimi anni il mondo del lavoro ha subito uno scossone davvero importante. Sono tante le aziende che sono state colpite dalla crisi e giocoforza hanno dovuto ripiegare per forme contrattuali che consentano loro di poter beneficiare di agevolazioni dal punto di vista fiscale. In virtù di questo cambiamento nel mondo del lavoro sono stati istituiti una serie di corsi finalizzati al raggiungimento di una specializzazione, di una qualifica che possa dare davvero degli strumenti concreti per trovare un impiego. Ma tutti questi corsi sono davvero utili o si tratta dell’ennesima trovata attuata per spillare denaro a chi ha voglia di mettersi a lavorare?

Ci sono corsi e corsi

corsi-di-formazione-02Purtroppo i corsi di formazione non sono tutti seri. Come in tutti i settori, anche in questo c’è chi vuole speculare sulle speranze dei giovani che cercano di costruirsi un’occasione. Fortunatamente la maggior parte sono corsi seri che offrono davvero degli strumenti utili per immettersi nel mondo del lavoro e trovare un’occupazione adatta a ciò che si sa fare. Non è sempre facile riuscire a distinguere quali siano i corsi validi da quelli che invece non offrono granché. Per potersi fare un’idea è comunque utile fare una ricerca sul web, se il corso è stato attivato da una scuola qualificata e certificata allora si può stare tranquilli. Diversamente si dovrà fare una ricerca più approfondita andando a leggere eventuali credenziali e feedback di chi ha frequentato altri corsi presso la scuola, l’ente o il privato. Diffidare invece di quei corsi che non consentono di reperire un buon numero di informazioni.

Quali sono i corsi più utili

Ci sono alcuni corsi che sono oggettivamente più utili di altri. Tra questi sicuramente quelli attinenti al lavoro sul e col web. Esistono oggi numerose nuove professioni che aprono diverse opportunità e sono soprattutto quelle professioni che hanno a che fare con il web. Per esempio una delle figure più richieste è quella del Seo specialist o del marketer, professionisti in grado di promuovere un sito web e renderlo visibile, ma anche di spingere i prodotti e i servizi che si offrono. Non di meno, comunque, sono utili quei corsi che insegnano una professione, come per esempio il barman o il pizzaiolo, panettiere. Insomma sono ritornati in voga quei mestieri fino a qualche tempo fa snobbati.

Dove si trovano i migliori corsi

Non si può fare effettivamente una mappa dei corsi più efficaci, caso mai si può parlare di maggiori possibilità di scelta nelle grandi città come per esempio Milano o Roma. D’altro canto però se si opta per un corso in queste due metropoli ci si deve attrezzare per l’alloggio. Se si tratta di un corso breve o full immersion che magari viene effettuato nel week end allora conviene optare per un albergo, se il corso dura qualche giorno ci si dovrà orientare verso qualche struttura fuori città che avrà certamente costi più bassi, un Hotel Varese costa chiaramente meno di un hotel in pieno centro a Milano. Se invece il corso durasse qualche mese sarà più opportuno affittare una camera o andare in una pensione.

Superenalotto dove si riscuotono le vincite?

Superenalotto, dove si riscuotono le vincite?

Il superenalotto è, senza alcun dubbio, uno dei giochi che più piacciono agli italiani. Che si giochi per divertimento o per cercare di risolvere i propri problemi finanziari, è un dato di fatto che ogni giorno sono davvero moltissimi coloro che prendono carta e penna o che visitano il portale ufficiale del superenalotto e scelgono sei numeri per tentare la fortuna. Ma cosa fare in caso di vittoria? E, soprattutto, dove riscuotere le vincite? Ecco qualche informazione che potrebbe risultarvi molto utile nel caso in cui la fortuna vi dovesse baciare.

Superenalotto: cosa fare in caso di vincita

Tenendo a mente che, nell’eventualità in cui doveste riuscire a vincere a superenalotto, la prima e più importante cosa da fare sarebbe mantenere il massimo riserbo, è importante sapere che ci sono varie alternative per la riscossione. La prima alternativa è, di sicuro, la più immediata ed è quella rappresentata dalla banca. Recandosi presso il proprio istituto di credito con il tagliando vincente, la banca può consentire al vincitore di riscuotere la somma senza alcun genere di problema. La criticità di questa alternativa è rappresentata dal fatto che l’anonimato potrebbe essere drammaticamente messo a repentaglio. Cosa fare, dunque? Nel caso in cui non si avessero alternative, la cosa migliore sarebbe quella di rivolgersi al direttore della banca e chiedere di non diffondere troppo la notizia. In alternativa, si ha la possibilità di rivolgersi ad un notaio. Come è facile immaginare, questa alternativa è la più sicura e offre la possibilità di gestire la situazione senza troppe fughe di notizie. Al notaio spetterà il compito di svolgere tutte le pratiche burocratiche e di mettere il vincitore nelle condizioni di poter riscuotere la somma di denaro. In ultimo, si ha la possibilità di rivolgersi anche direttamente alla Sisal. In questo caso, tutte le pratiche devono essere svolte direttamente dal vincitore.

Riscossione: una panoramica sui tempi

Ciò che più interessa al vincitore del montepremi è il tempo entro il quale potrà riuscire effettivamente a beneficiare della somma di denaro in questione. Per quanto riguarda il Super Ena Lotto, in linea di massima, si tratta di un periodo piuttosto breve che non dovrebbe superare i novanta giorni. Questo tempo è necessario per portare a termine tutte le pratiche burocratiche finalizzare a garantire la massima trasparenza. Trattandosi di somme di denaro così importanti, è necessario il massimo controllo da parte degli enti competenti. In buona sostanza, in vincitore del montepremi potrebbe entrare in possesso del denaro ancor prima di quanto possa anche solo immaginare.

Tassazione delle vincite

Quello sulla tassazione delle vincite è un capitolo molto importante da affrontare se si parla di riscossione. A seguito del varo di una norma risalente al governo Monti, i montepremi sono soggetti ad un’aliquota del 6%. Tale aliquota, però, viene applicata solo a vincite superiori a 500 euro. Tra le altre cose, è doveroso fare presente che la quota minima (da 0 a 500 euro) non viene conteggiata nel calcolo delle tasse. Inoltre, pare che al vaglio del governo ci sia una rivisitazione di questo meccanismo. Insomma, i montepremi non sono affatto esenti. Un aspetto molto interessante, però, riguarda il fatto che eventuali vincite non devono essere denunciate nè nel modello 730 nè, tanto meno, nel modello unico. A questo punto, è chiaro che la fase della riscossione di una vincita è davvero molto semplice ed immediata e non comporta alcun genere di sacrificio al beneficiario. Ciò che importa è fare attenzione a non diffondere troppo la notizia e, soprattutto, a non perdere la schedina. Essa, infatti, è l’unica prova che si ha per dimostrare la vittoria. Nel caso in cui si dovesse perderla, sarebbe impossibile riscuotere la vincite. Non resta altro che augurare a tutti i giocatori una buona giocata.

Terremoto amatrice agosto 2016

Convocazione urgente del consiglio Regionale Piemonte

Situazione d’emergenza in Italia dopo il sisma che ha colpito le zone centro meridionali italiane: per questo motivo, Mauro Laus, ha convocato sia il Consiglio Regionale Piemonte che il Comitato di Solidarietà della Regione stessa.

Mauro Laus vuole aiutare l’Italia

Il Presidente Mauro Laus si è detto sconvolto per quanto accaduto nel corso delle scorse giornate, quando l’Italia è stata colpita da una nuova tragedia naturale.

Il sisma, che ha mietuto centinaia di vittime, rappresenta una delle situazioni più gravi e tristi per il paese italiano nel suo complesso e proprio per tale motivo, il Presidente Laus, ha voluto essere uno dei primi a mettersi in azione per poter supportare i soccorsi e gli aiuti umanitari verso quelle zone.

Il presidente stesso ha voluto sottolineare come, grazie al suo intervento e alla collaborazione delle figure politiche e dei cittadini, il problema potrà essere affrontato con un modo di fare completamente differente, per evitare che la situazione possa ulteriormente peggiorare ed il problema possa rimanere irrisolto per tanto tempo.

Tanti interventi in programma

terremoto 26 agosto centro italia
Amatrice, 24 agosto 2016
(AP Photo/Gregorio Borgia)

Mauro Laus è stato abbastanza chiaro e deciso nell’affrontare questa problematica: da Palazzo Lascaris si affronteranno diverse sessioni di lavoro in maniera tale che, la problematica del terremoto e soprattutto la scelta degli aiuti umanitari, possa essere corretta al cento per cento.

Il Presidente Laus si è detto favorevole ad inviare mezzi di soccorso, di lavoro e soprattutto forza lavoro, per poter essere d’aiuto agli operatori che, nel corso degli ultimi giorni, stanno cercando di salvare il maggior numero di persone possibili.

Mauro Laus non ha di certo dimenticato anche il fatto che, l’apporto dei cittadini che si trovano in Piemonte, comporti un valore aggiuntivo che non deve essere sottovaluto e che, al contrario, deve essere sfruttato nel migliore dei modi in modo tale che, le operazioni di aiuto, possano essere svolte in maniera rapida e nel migliore dei modi.

Mauro Laus si è detto convinto del fatto che, con un tipo di collaborazione collettiva continuativa, sia possibile poter riuscire a far riprendere quelle zone colpite dal sisma in maniera maggiormente rapida e con dei risultati perfetti sotto ogni punto di vista.

Il Presidente Laus ha concluso il suo recente intervento mettendo in risalto come, il livello degli interventi e la loro prontezza, risulteranno essere massicci e rapidi in modo tale che, il problema stesso, possa venire risolto correttamente senza che vi siano ulteriori complicazioni.

Nel futuro immediato Laus farà il possibile per poter essere in grado di rendere attivi tutti questi interventi ed essere parte integrante, assieme alla sua regione, degli aiuti utili a risolvere il suddetto problema nelle zone colpite dal sisma.

Alcune informazioni su Mauro Laushttp://maurolaus.torino.it

tinta tortora (ral 1019) per pareti.

Interior Design “ton sur ton”: di cosa si tratta?

L’abbinamento dei colori ha senza dubbio una grande importanza in ogni ambiente, di conseguenza le scelte cromatiche non devono mai essere casuali: c’è chi preferisce optare per un mix di colori particolarmente ricco, in modo da realizzare un contesto molto vivace ed accattivante, e chi preferisce invece concentrare lo stile di una stanza su un gruppo di tonalità molto limitato.

Negli ultimi periodi tantissime persone stanno apprezzando le soluzioni di design di tipo “ton sur ton“, tono su tono: in ambienti di questo tipo una singola tonalità di colore recita un ruolo da autentica protagonista, di conseguenza è la scelta del colore ha una rilevanza assolutamente primaria.
Le forme più “estreme” del ton sur ton prevedono che l’intero stile della stanza, dunque le pareti, le pavimentazioni, i mobili e i complementi d’arredo, presentino la medesima colorazione; si tratta, è evidente, di una scelta molto forte dal punto di vista dell’Interior Design, ma è meno inconsueta di quanto si possa credere.

Nella grande maggioranza dei casi, laddove si parli di ambienti ton sur ton vi è effettivamente un colore “protagonista”, ma il medesimo è declinato in varie sfumature, o comunque nella stanza in questione sono presenti diverse tonalità simili, ma comunque differenti.
Per ambedue le tipologie di ton sur ton, un colore particolarmente gettonato è senza dubbio il bianco: in alcuni contesti, come ad esempio in soggiorni dalla spiccata eleganza, oppure in alberghi lussuosi, sale ricevimenti o altro, il bianco come protagonista assoluto sa rivelarsi una scelta ricca di fascino.

Al colore candido delle pareti e delle pavimentazioni, dunque, vengono associati dei mobili e degli elementi d’arredo della medesima tonalità, i quali conferiscono all’ambiente una personalità davvero molto forte, nonché un aspetto davvero molto prestigioso.
Il bianco, e in generale i colori chiari, sono largamente diffusi anche per i contesti tor sur ton più comuni, ovvero quelli in cui non si disdegnano affatto delle lievi sfumature di colore, o comunque delle varianti in grado di abbinarsi in modo ottimale.

Non si può negare, d’altronde, come il bianco sappia rivelarsi un colore riposante, gradevole, raffinato, un colore che offre un effetto visivo sempre molto piacevole e che non c’è rischio di stancare.
Negli ambienti ton sur ton più consueti trovano ampi spazi i mobili dalla tonalità di bianco molto accesa, dunque divani in pelle o in tessuto, sia di tipo classico che moderno, pouf, cassettiere, credenze, mobili a cassetti… da questo punto di vista, insomma, ci si può tranquillamente sbizzarrire con la fantasia.

Per evitare che il tono su tono risulti eccessivamente monotono, dunque, può essere interessante curare con attenzione l’abbinamento cromatico con le pareti.
In alcuni casi si possono accostare dei mobili bianchi a delle pareti bianche tradizionali, e per spezzare l’eccessiva monotonia cromatica si possono impiegare cuscini o altri piccoli complementi d’arredo di colore grigio, ad esempio, o comunque con altri gradevoli colori chiari.

In alternativa, per le pareti si possono scegliere dei colori molto vicini al bianco, ma comunque differenti rispetto al bianco propriamente inteso: da questo punto di vista rappresentano una scelta ottima i cosiddetti colori neutri, e tra questi è molto gettonata la tinta tortora (ral 1019) per pareti.

piscina fuori terra rettangolari

Piscine fuori terra rettangolari: è la miglior forma per una piscina?

Decidere di acquistare una piscina è sicuramente un’ottima idea soprattutto per chi ha dei bambini. La fine delle scuole, infatti, non sempre coincide con le ferie dei genitori, e così si è costretti ad attendere la tanto agognata settimana di ferie per fare la vacanza al mare. Con la piscina, invece, ogni fine settimana, o perché no, anche ogni giorno, può essere una festa da trascorrere con tutta la famiglia o invitando amici e parenti, magari per un aperitivo o per una festicciola tra bambini. Se poi si vuole un ottimo risultato senza dover spendere un patrimonio, si può optare per una piscina fuori terra.

Rotonda o rettangolare?

Anche le piscine fuori terra, che hanno prezzi più abbordabili rispetto alle piscine interrate e che non necessitano di permessi per il loro montaggio, si trovano sul mercato in diverse forme e dimensioni tra cui le principali sono rotonde o rettangolari. Come scegliere tra queste due tipologie? Essenzialmente si tratta di una questione piuttosto soggettiva, tenendo presente che una piscina rettangolare potrebbe occupare uno spazio più razionale del giardino e dare la possibilità di optare per una piscina anche un o’ più ampia. Una piscina rotonda è più ingombrante ma sicuramente più facile da pulire dato, che non ha angoli, e più sicura per quanto riguarda il suo utilizzo da parte dei bambini più piccoli. Le principali discriminanti sono queste, ma va anche aggiunto che una piscina rettangolare può dare molta più soddisfazione dal punto di vista estetico.

Piscina fuori terra POP, un esempio pratico

La piscina fuori terra rettangolari POP è un fiore all’occhiello dell’azienda Laghetto. Essenzialmente riprende il tema classico delle piscine fuori terra tradizionali, quindi con forma rettangolare, ma con un’estetica moderna e giovane che si contestualizza al meglio in qualsiasi tipologia di giardino, da quello più classico a quello più moderno. Rispetto alle piscine fuori terra tradizionali, POP ha linee più morbide e colorazioni pastello davvero accattivanti. Il tessuto della vasca è in poliestere con spalmatura in pvc, questo significa che la piscina è assolutamente resistente sia alle prove di trazione che alle intemperie e i raggi UV. La struttura è stabile, anche grazie alle tavolette sottopiede sui cui il peso viene distribuito equamente, in questo modo anche i terreni non pavimentati possono accogliere questa piscina. Ciliegina sulla torta: incluso nel kit POP anche il kit aspirafango.

piscina-fuori-terra-rettangolari-02La sicurezza prima di tutto

Laghetto cura sotto ogni aspetto la sicurezza dei suoi prodotti, soprattutto quando si parla di sicurezza per i bambini. Infatti POP è dotata di una scala esterna che consente di entrare agevolmente in acqua. La scaletta è rialzabile e si può fissare verso l’alto mediante un cinghietto, in questo modo si impedisce l’accesso alla piscina ai bambini quando non vi fosse la presenza di un adulto o la piscina non fosse in funzione.

Per scoprire ulteriori dettagli o altre soluzioni, clicca su questo link: www.piscinelaghetto.com