corsi-massaggio

Massaggi che passione, ecco come diventare massaggiatore

Nell’era del wellness e della ricerca del benessere, sempre più professionisti intraprendono corsi di massaggio professionale per le numerose opportunità che questo lavoro offre in diversi settori.

Chi è il massaggiatore?

Il massaggiatore non è semplicemente una persona che muove le mani sulla nostra schiena ma è un professionista esperto, che conosce l’anatomia del corpo e le problematiche che possono interessarlo. Chi pratica un massaggio deve conoscere le pratiche che mette in atto e sapere quali movimenti effettuare in quali zone del corpo per eliminare i disturbi del paziente.

La normativa

La figura professione è una figura legalmente riconosciuta dalla normativa italiana sia dalla Costituzione Italiana che dal Codice Civile. È possibile operare in questo settore come dipende o come libero professionista in tutti quei luoghi dove è legalmente possibile praticare massaggi.

Dove lavora un massaggiatore?

I massaggiatori possono lavorare in strutture sia private che pubbliche come ospedali, case di cura, navi, aeroporti, centri fitness e wellness, in centri di fisioterapia e dove viene praticata medicina dello sport.

Quanto guadagna un massaggiatore?

I guadagni nel campo dei messaggi sono, in potenziale, altissimi: un professionista ben inserito nel settore e molto rinomato può guadagnare anche cento mila euro annui; un piccolo centro di benessere di paese può avere difficoltà a chiudere il bilancio in attivo; molti sono dipendenti con tutti i pro e i contro che ciò comporta.

Ci sono opportunità lavorative?

Il segreto di questa professione sta nelle diverse applicazioni che può trovare: si può trovare lavoro presso un centro di benessere dove verranno praticati massaggi rilassanti e antiipertensivi, si può lavorare in centri di bellezza dove si praticheranno massaggi drenanti, anticellulite, tonificanti, si può lavorare nelle case di cura che offrono servizi di fisioterapia, si può lavorare con gli anziani per alleviare i dolori muscolari congeniti alla terza età, si può lavorare nell’ambito della medicina sportiva dove i massaggi vengono utilizzati per distendere i muscoli, migliorare le prestazioni atletiche o con scopi riabilitativi dopo un infortunio.

Tutte queste opportunità lavorative possono essere svolte come liberi professionisti o come dipendenti, part-time o full-time.

La formazione: corsi per massaggiatori

Le potenzialità di questo lavoro hanno attirato l’attenzione di tantissimi giovani o di chi è già operatore di settori affini che vuole aumentare le proprie possibilità. I programmi di studi sono tantissimi così come anche i percorsi formativi che cercano di rispondere alle inclinazioni dei futuri massaggiatori ma anche sfruttare le esigenze del mercato.

Di base, però, tutti i corsi, i seminari e i percorsi di studio cercano di alternare la teoria alla pratica così da fornire importanti nozioni di anatomia ma anche mostrare i movimenti da effettuare nelle diverse pratiche.