scuola-01

Corso per la sicurezza all’interno delle scuole

La scuola, almeno in teoria, dovrebbe sembrare uno dei luoghi più sicuri al mondo, invece abbiamo visto, purtroppo, come le mura scolastiche, per i più svariati motivi, possano racchiudere al loro interno una serie di pericoli al punto di farla paragonare a un qualsiasi luogo di lavoro. E come in un qualsiasi luogo di lavoro, devono essere attuate delle norme di sicurezza e formato il personale che usufruisce di tali spazi. In poche parole: docenti, personale ATA e alunni devono conoscere le norme di sicurezza e saperle mettere in pratica. Questo, ovviamente, non significa che non possano occorrere incidenti per i quali è comunque previsto il pagamento di una polizza assicurativa per avere il risarcimento, ma significa che è molto meno probabile che possano occorrere eventi che potrebbero essere evitati grazie a delle conoscenze in materia di sicurezza a scuola.

La sicurezza a scuola

scuola-02L. 23-96 – Norme per l’edilizia scolastica e L. 340/97 – Norme in materia di organizzazione scolastica e di edilizia scolastica. Queste due leggi regolamentano quella che è l’edilizia scolastica, e questo riguarda dunque la sicurezza strutturale di un edificio, ma esistono anche le leggi contenute nel D.Lgs. 81/08 che indicano come le figure che attuano all’interno della scuola debbano essere istruite e formate in modo adeguato al fine di garantire il rispetto delle normative sulla sicurezza e di agire in caso di emergenza.

I docenti, per esempio, sono i preposti alla corretta osservazione delle norme sulla sicurezza, ovvero, devono essere in primis loro stessi formati, poi devono essere in grado di formare  e informare sempre su tali norme e osservare e vigilare che queste vengano appunto osservate  messe in pratica nel modo corretto. Non deve poi stupire che gli alunni vengano identificati come i lavoratori e che per tale motivo siano, come questi ultimi, tutelati nel loro ambiente di lavoro che deve essere sicuro.

I corsi obbligatori

I corsi sulla sicurezza a scuola sono obbligatori per coloro i quali vengano nominati Responsabili di Prevenzione e Protezione. Per queste figure è previsto un corso di formazione con una durata di tempo variabile: ci sono tre moduli di durata differente, modulo A di 28 ore e a carattere generale, modulo B di 2 ore, specifico per la scuola e modulo C di 24 ore, anche questo a carattere generale. Vi sono poi gli addetti alle emergenze che vengono nominati dal dirigente scolastico  e che devono essere in grado di occuparsi del primo soccorso e della lotta antincendio. Anche in questo caso, quindi, è necessario frequentare un corso  che consta di 12 ore suddivise in 8 ore di pratica e 4 di teoria, per quanto riguarda il primo soccorso, per quanto riguarda l’antincendio, invece, la durata del corso dipende dal numero delle persone che sono presenti nel plesso scolastico.

Come si può notare, quindi, la sicurezza nella scuola non è una cosa da sottovalutare, bensì è regolamentata da rigide regole e da corsi che consentano agli utenti di gestire eventuali criticità. I costi dei corsi sono variabili e potrebbero essere a carico dell’utente, ma se ne trovano su tutto il territorio di diversa tipologia e, di conseguenza, con diversi costi

BBS-bologna-business-school-italia

BBS: presentazione della scuola

BBS è la Business School della prestigiosa Università di Bologna. Collocata a Villa Guastavillani, affascinante dimora cinquecentesca, Bologna Business School è una scuola internazionale innovativa e moderna, capace di mettere in rete idee, progetti e persone. Con la sua ampia offerta di master e MBA, anche in inglese, BBS investe nella formazione in quanto elemento capace di trasferire e sviluppare competenze in grado di migliorare il futuro.

Il costante dialogo con le imprese, una expertise unica al mondo, il confronto con le realtà internazionali e il rigore della formazione erogata sono le caratteristiche distintive di questa business school profondamente radicata nel territorio locale.

Continue reading “BBS: presentazione della scuola”

investigatore

Investigazioni private: domande e risposte 

 

Come dice un antico adagio, l’apparenza inganna. E il mondo è pieno di storie di raggiri clamorosi, molti dei quali costruiti con una sapiente opera di occultamento di dati sensibili. Ma cosa sarebbe accaduto se tutte le informazioni fossero diventate disponibili al momento giusto, cioè prima di prendere una decisione e convalidarla formalmente per ogni effetto di legge? Per evitare di trascorrere lunghi giorni – a volte anni – in cui la vita diventa un rimpianto da sliding doors, l’attimo fuggente scivolato via insieme alla chiusura di una porta scorrevole, è bene giocare d’anticipo.

Non lasciare al caso la trattativa su quello che sembra un buon affare, anche di fronte a una credibilità referenziata. O non lasciare che la vita privata sia costruita su una possibile finzione. Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio, soprattutto se la posta in gioco è alta. Purtroppo non sempre le informazioni sono immediatamente disponibili o facili da ottenere. Le investigazioni private nascono per ovviare a questo inconveniente.

Continue reading “Investigazioni private: domande e risposte “

Corso di musica

Corso di produzione musicale elettronica, cos’è e come funziona

La musica elettronica, ovvero quella prodotta o modificata attraverso l’uso di apparecchiature elettroniche, ha creato una vera e propria serie di ambiti artistici diversi, commerciali e underground, che si sono sviluppati in un tempo relativamente breve rispetto a quello secolare della musica popolare.
A partire dal secondo dopoguerra, infatti, l’avanzare della tecnologia ha contribuito alle prime sperimentazioni in questo tipo di contesto: nascevano i primi esempi di Computer Music, Musica Concreta, Tape Music e Elektronische Musik (Musica Elettronica) grazie al lavoro e al genio di artisti – intellettuali del calibro di Karlheinz Stockhausen, Luciano Berio, John Cage, Bruno Maderna, Pierre Schaeffer. Negli anni sessanta, quando cominciano a diffondersi su larga scala i transistor e si riducono le dimensioni dei circuiti integrati, esplode il mercato dei sintetizzatori, in cui spicca il Moog che prende il nome dall’ingegnere americano Robert Moog che lo ha creato.
Cinquanta anni dopo nasceranno dei veri e propri generi musicali che prevedono l’utilizzo di questo tipo di strumentazione, ognuno dei quali è unico e originale: techno, industrial, dubstep, trip-hop, house, ambient, acid jazz, jungle sono alcuni esempi della variegata ramificazione che la musica elettronica, un po’ come un fiume con numerosi affluenti, ha vissuto nel corso della sua storia.

Un genere di musica alla portata di tutti e in costante evoluzione

Se sei un appasionato di musica elettronica, sai benissimo che, con la diffusione di hardware e software dedicati all’audio e il loro abbattimento di costi, è ormai possibile avere gli strumenti per dedicarsi a questo tipo di forma artistica, ma se sei convinto di farlo senza le opportune conoscenze, sappi che rischi di tirare fuori un bel pugno di mosche (digitali!) dal tuo PC.

Per questo motivo il corso produzione musicale elettronica del Kalimba Studio è la soluzione migliore per formarti su un ambito che, nonostante le premesse di accessibilità, può al contrario rivelarsi ricco di complicazioni e sfide non di poco conto, considerando in primis la sua capacità di evolversi in tempi assolutamente rapidissimi e la necessità di apprendere metodologie differenti rispetto al metodo classico che si usa per la cosiddetta pop music.

Un corso di Produzione Musicale Elettronica che si evolve con i generi

Il nostro percorso di studio, organizzato nei minimi dettagli, prevede innanziutto che tu approfondisca i vari generi per conoscerne le principali differenze e le tecniche di produzione, che avrai naturalmente modo di affrontare sotto la supervisione dei nostri Trainer.

Imparerai a registrare e mixare i brani, a finalizzarli e a gestire tutti processi, dalla composizione alla programmazione degli strumenti virtuali e elettronici. Sarai costantemente messo a confronto con le ultime innovazioni del mercato, con i programmi più aggiornati, i plugin del momento e le periferiche di ultima generazione. Avrai la possibilità di integrare la computer music con l’esperienza del live, imparando ad utilizzare i meccanismi digitali per rendere al meglio durante le esibizioni dal vivo. Se sei un appassionato di questo universo musicale in continua espansione, ti consigliamo caldamente di partecipare ad uno dei nostri corsi di produzione per poter osservare più da vicino questa realtà artistica e acquisire nuove abilità, nuovi metodi di lavoro, che ti permetteranno di emergere e confrontarti al meglio con essa.

mistakes-1756958_1280

Un valido aiuto per il colloquio di lavoro in inglese

La necessità di aiuto per un colloquio di lavoro non nella propria lingua.

Prepararsi per un colloquio di lavoro in inglese, non è semplice e spesso anche se si ha una preparazione linguistica media o avanzata, si sente l’esigenza di ripassare alcuni concetti oppure tirare fuori i libri di scuola per “rinfrescarsi la memoria”.

In realtà ci sono alcune semplici cose che possono essere fatte prima del colloquio e che possono migliorare di molto l’impressione finale che si riuscirà a dare agli esaminatori.

Molte domande si ripetono nei colloqui e, al di là degli aspetti specifici, è sempre bene studiarsi le probabili domande e le migliori risposte da dare in inglese.

Imparare delle frasi che ricorrono spesso in un discorso è il primo passo verso il superamento del colloquio con esiti positivi, in quanto ci fornisce una marcia in più agli occhi del datore di lavoro.

Così visitando il sito web http://colloquioininglese.it/frase-utile/ ho potuto trovare delle idee e suggeramenti molto validi per poter preparare al meglio il colloquio

Alcuni esempi

Non è affatto un segreto che imparare le frasi ricorrenti possa rendere il tutto oltremodo più facile. Le frasi utili presenti sul sito sono ben impostate e coprono tutta la gamma di possibili risposte (o domande) che avvengono durante un colloquio di lavoro in inglese. Si spazia dalle semplici frasi riguardanti l’istruzione e gli obiettivi conseguiti presso l’università, a modi di dire più complessi.

Ad esempio utilizzare un’espressione come “Work against the clock” per indicare un’abitudine a rispettare le scadenze oppure come “Currently I’m between jobs” invece di “I’m out of work” potrà dare al vostro colloquio un tocco più serio e professionale.

In generale sono molte le informazioni utili che potrete trovare su questo sito, alcune più adatte alla vostra situazione e altre meno, ma nell’elenco troverete senz’altro degli spunti interessanti per poter fare bella figura.

Un aiuto non solo virtuale

Inoltre, qualora non vi vogliate fermare alle informazioni utili presenti nel sito, ma desideriate avere anche un docente a disposizione per revisionare il vostro curriculum vitae, oppure semplicemente per fare le “prove generali”, potrete compilare il form e avere subito le date disponibili

gadget per venti personalizzati su www.gadgeteventi.it

Lo shop online per ogni evento

Se siete alla ricerca di un sito web che vi permette di poter effettuare dello shopping personalizzato per ogni singola occasione, il portale di www.gadgeteventi.it risulta essere quello che fa al caso proprio.

Quando la personalizzazione è di casa

Su questo particolare sito e-commerce è possibile poter dare libero sfogo alla propria fantasia per quanto riguarda gli oggetti che possono essere personalizzati.
Una persona che intende fare un regalo unico sotto ogni punto di vista potrà trovare un vero e proprio alleato sempre fedele in questo sito web.
Una maglietta, una penna così come tanti altri oggetti, potranno essere lo strumento della propria personalizzazione, cosa che non si deve assolutamente sottovalutare.
La massima libertà sarà presente in questo particolare tipo di sito web, che riesce a garantire il massimo livello di soddisfazione ed originalità agli oggetti che verranno donati alle persone care.

Tanti regali per ogni occasione

Chi ha mai detto che, i bei regali personalizzati, devono essere effettuati solo per Natale?
Con questo particolare sito web sarà possibile poter riuscire ad ottenere il massimo livello di soddisfazione anche quando non si devono festeggiare queste particolari festività.
Sul portale sarà possibile trovare dei doni per ogni occasione, come ad esempio un compleanno oppure tante altre meno formali.
Il sito web permette di poter comprare il dono in un qualsiasi momento dell’anno, senza che vi possano essere delle problematiche: regalare una maglietta per l’estate, oppure un dono ricordo che celebri un particolare momento grazie alla foto presente in esso, sono tutte delle opzioni possibili per poter riuscire a conquistare la gioia della persona che riceverà questo particolare dono.
Con Gadget Eventi sarà possibile poter ottenere il massimo livello di soddisfazione senza rischiare di commettere degli errori che risultano essere poco piacevoli.

Non solo privati

Ma questo sito internet permette solo alle semplice persone di poter effettuare l’acquisto di particolari oggetti e personalizzarli al massimo?
Assolutamente no: anche le aziende potranno avere la possibilità di personalizzare una vastissima gamma di gadget, i quali risulteranno essere piacevoli come non mai grazie a questo particolare portale.
Loghi ed altre informazioni potranno essere inseriti nel suddetto, senza che vi possano essere limiti di ogni tipologia, cosa che garantisce il massimo livello di soddisfazione ad una persona responsabile di far conoscere, mediante i gadget aziendali stessi, il proprio marchio.
Che la personalizzazione inizi, grazie a questo portale ricco di oggetti che potranno essere personalizzati al massimo: con www.gadgeteventi.it il divertimento ed il piacere dell’originalità risulteranno essere sempre presenti.

matrionio-01

Matrimonio: come tornare in forma per indossare l’abito

Il giorno delle nozze, soprattutto per la sposa, è un momento magico. In questa occasione, per molti, si corona un sogno. Chi ha scelto di compiere questo passo, si trova quindi alle prese con una miriade di cose da organizzare, con tantissime incombenze a cui fare fronte e tanto, tanto stress che si accumula. Uno dei motivi più grandi di stress, in questo caso sia per l’uomo che per la donna, è l’abito, e spesso per indossarlo perfettamente è necessario tornare in forma.

L’abito da sposa perfetto

Una delle maggiori incombenze per la donna è la ricerca dell’abito da sposa. Deve essere perfetto, deve esser quello giusto per far sentire la sposa bellissima e davvero protagonista del suo giorno più bello. Ma  la ricerca molto spesso può diventare estenuante, soprattutto per il fatto che l’abito deve calzare come un guanto. E allora la paura di mettere su qualche etto è drammatica. Ma non solo, ci sono spose che vogliono a tutti  costi entrare in un abito di anche una o due taglie più piccole della loro e che ricorrono quindi a diete drastiche o all’utilizzo di prodotti come garcina cambogia pure.

matrimonio-02Ritrovare la forma fisica diventa quindi una priorità, ma finché lo si fa con tempo può anche andare bene, il problema nasce quando si pretende di perdere 15 chili in 10 giorni. Allora conviene acquistare un abito della taglia giusta e indossarlo con disinvoltura, godendosi la giornata piuttosto che farsi strizzare in un corsetto per poi mostrarsi evidentemente scomode e a disagio. In fin dei conti la cosa più importante è vivere bene la giornata e conservarne per sempre un ricordo piacevole, non ricordando quindi il mal di piedi dei tacchi o il sentirsi in imbarazzo in un abito che non lascia nemmeno libertà di movimento.

Lo sposo mummificato

Sebbene negli uomini qualche chiletto di troppo e un po’ di pancetta siano tollerati, è bene comunque scegliere un abito comodo, diversamente si sembrerà una mummia appena uscita dal sarcofago. Uno spezzato o un completo ma anche un classico smocking andranno scelti in base alla fisicità dello sposo. Inutile andarsi a sposare col panciotto o con la classica fascia alla spagnola se il girovita è come quello di Giuliano Ferrara ai tempi d’oro. Meglio optare per un abito decisamente più discreto, scuro, che esalti, eventualmente, i pregi piuttosto che i difetti. Anche per lo sposo, come per la sposa, la cosa più importante è vivere questa giornata con l’affetto dei propri cari. Purtroppo però, le apparenze vengono sempre messe in primo piano.

Cercare di mantenere costante il peso

Se avete misurato l’abito due o tre mesi prima del matrimonio, cercate assolutamente di mantenere lo stesso peso. Se si è sovrappeso, purtroppo, il rischio di aumentare, ma anche di diminuire peso, è alto. Certo, un abito si può restringere o allargare a seconda delle esigenze, tuttavia è sempre meglio ritoccare l’abito, specialmente quello della sposa, il meno possibile. Fare qualche sacrificio per qualche mese, in fondo, non è impossibile, d’altro canto ci sarà tutto il temo per ingrassare dopo il matrimonio.

SCUOLA:STUDENTI IN CLASSE E GENITORI FUORI DALLA SCUOLA.ATT.PEREGO - SCUOLA ELEMENTARE DI VIA NOE - Fotografo: FOTOGRAMMA

Bambini BES, un fenomeno in aumento

Che nella scuola oggi come oggi ci siano diverse problematiche è un dato di fatto. Purtroppo tali problematiche però non si limitano all’organizzazione e ai fondi, ma riguardano anche i ragazzi che la frequentano. Sono diversi gli alunni che vengono classificati come BES, ovvero con bisogni speciali. Ma chi sono questi ragazzi che dal 2012 si vedono appiccicare questa etichetta? Sono ragazzi e bambini che non hanno la capacità di seguire il normale programma scolastico, quindi una normale lezione, ma bensì necessitano di un aiuto per poter apprendere quello che apprendono i loro compagni.

BES non è una malattia

bes-02I ragazzi BES non sono malati, infatti si tratta di uno stato assolutamente transitorio nella maggior parte dei casi. Non si tratta quindi di un concetto clinico ma è piuttosto un’esigenza. Rientrano tra gli alunni classificati come BES tutti gli alunni con disabilità certificata, con disturbi specifici dell’apprendimento certificati  e quelli con specifici bisogni speciali, tra cui anche alunni DSA con un iter burocratico non ancora certificato e completato.

Quello che stupisce, tuttavia, è l’aumento del numero di ragazzi classificati come BES. Basti pensare che in soli due anni i DSA sono aumentati del 37% e più al nord che al sud. Questi sono solo i dati Miur del 2013 che parlano di un’impennata significativa di questi casi con un aumento delle certificazioni nel biennio 2010-11 e 2011-12. Si parla di ben 24.811 unità in più, un numero che fa pensare soprattutto in rapporto alla diminuzione del numero degli alunni che si sono iscritti a scuola in quegli anni.

Un aumento effettivo o una maggiore diagnosi?

In molti sostengono che non si tratti di un vero e proprio aumento, bensì di una maggiore precisione nel diagnosticare questo tipo di disturbi Se anni fa infatti non veniva effettuato alcun esame per rilevare questa tipologia di disturbo e si diceva semplicemente che l’alunno era oltremodo distratto o vivace, oggi si sa che questi disturbi dell’apprendimento esistono. Ma sarà davvero così o si deve indagare veramente su un probabile aumento?

ricettivita-01

Corsi sulla ricettività, quali opportunità offrono

In questi ultimi tempi riuscire a trovare una situazione lavorativa che sia soddisfacente non è esattamente una passeggiata, tuttavia, per chi si impegna e ha davvero voglia di fare le possibilità ci sono. Come? Sicuramente una strada da intraprendere è quella dell’imprenditoria. Non è sempre facile perché non tutti possono permettersi di investire del denaro, soprattutto quando non lo si ha o non si possa riuscire a ottenerlo. Se però si trova il modo per iniziare, le possibilità di successo ci sono. Per esempio, un settore che ancora funziona molto bene è quello della ricezione. Vale quindi la pena di frequentare un corso sulla ricettività in modo da conoscere tutti i risvolti di questa attività.

Corsi sulla ricettività come sceglierli

Chiaramente esistono diversi tipi di corsi sulla ricettività. Corsi che hanno logicamente, anche diversi prezzi e durata. Non sempre è detto che il corso più lungo o quello più caro siano anche i migliori, per questo, prima di fare un investimento in termini di risorse, è bene sincerarsi quale corso faccia più al caso proprio o risulti più completo. Quelli  decisamente più interessanti sono i corsi che non solo spiegano come fare ricezione, quindi come organizzare il lavoro, come gestire il personale, come promuovere la propria azienda, che sia un hotel a 5 stelle o un B&B a conduzione familiare, a quelli che danno anche delle infarinature su normative igieniche.

Un esempio, quanti sanno come ci si deve comportare quando si ha un’infezione da legionella nel proprio hotel? Si deve chiudere baracca e gettare la spugna o c’è un modo per superare il problema e fare sì che l’emergenza rientri? Ecco, in certi corsi vengono spiegate anche queste cose e valutate le diverse possibilità d’azione perché, sebbene si tratti di un evento raro, non significa che sia impossibile che si verifichi, quindi è bene essere preparati per qualsiasi eventualità o il fallimento sarà una certezza.

Corso di web marketing per hotel

ricettivita-02Un’altra cosa da valutare è quella di frequentare un corso di web marketing per hotel. Questa è una risorsa fondamentale perché oggi come oggi non si può prescindere da quella che è una realtà conclamata. Il web, con tutto il suo potenziale, decreta la competitività o meno di un’azienda, quindi non si può assolutamente rinunciare ad avere una presenza tramite un sito web, un blog, una pagina social. Non si può fare web marketing e promuovere la propria struttura se non si hanno le nozioni necessarie per farlo.

Questo è in buona sostanza il motivo principale per cui si deve necessariamente seguire un corso di web marketing, caso mai anche online qualora non si abbia la possibilità di frequentare le lezioni in aula. Bisogna solamente fare caso a quali siano i più convenienti e, anche in questo caso, i più completi, sebbene  in questa circostanza basti una formazione di base.

Corsi di formazione sul turismo online

In realtà esistono anche diversi corsi sul turismo online, quindi in ogni caso non è detto che per forza di cose si debbano frequentare corsi in aula. Va comunque messo subito in chiaro che i corsi in aula danno la possibilità di avere un immediato confronto anche con  compagni di corso, quindi con diversi stimoli rispetto ai corsi online.

 

corso-di-formazione-01

Corsi di formazione, quanto sono utili

In questi ultimi anni il mondo del lavoro ha subito uno scossone davvero importante. Sono tante le aziende che sono state colpite dalla crisi e giocoforza hanno dovuto ripiegare per forme contrattuali che consentano loro di poter beneficiare di agevolazioni dal punto di vista fiscale. In virtù di questo cambiamento nel mondo del lavoro sono stati istituiti una serie di corsi finalizzati al raggiungimento di una specializzazione, di una qualifica che possa dare davvero degli strumenti concreti per trovare un impiego. Ma tutti questi corsi sono davvero utili o si tratta dell’ennesima trovata attuata per spillare denaro a chi ha voglia di mettersi a lavorare?

Ci sono corsi e corsi

corsi-di-formazione-02Purtroppo i corsi di formazione non sono tutti seri. Come in tutti i settori, anche in questo c’è chi vuole speculare sulle speranze dei giovani che cercano di costruirsi un’occasione. Fortunatamente la maggior parte sono corsi seri che offrono davvero degli strumenti utili per immettersi nel mondo del lavoro e trovare un’occupazione adatta a ciò che si sa fare. Non è sempre facile riuscire a distinguere quali siano i corsi validi da quelli che invece non offrono granché. Per potersi fare un’idea è comunque utile fare una ricerca sul web, se il corso è stato attivato da una scuola qualificata e certificata allora si può stare tranquilli. Diversamente si dovrà fare una ricerca più approfondita andando a leggere eventuali credenziali e feedback di chi ha frequentato altri corsi presso la scuola, l’ente o il privato. Diffidare invece di quei corsi che non consentono di reperire un buon numero di informazioni.

Quali sono i corsi più utili

Ci sono alcuni corsi che sono oggettivamente più utili di altri. Tra questi sicuramente quelli attinenti al lavoro sul e col web. Esistono oggi numerose nuove professioni che aprono diverse opportunità e sono soprattutto quelle professioni che hanno a che fare con il web. Per esempio una delle figure più richieste è quella del Seo specialist o del marketer, professionisti in grado di promuovere un sito web e renderlo visibile, ma anche di spingere i prodotti e i servizi che si offrono. Non di meno, comunque, sono utili quei corsi che insegnano una professione, come per esempio il barman o il pizzaiolo, panettiere. Insomma sono ritornati in voga quei mestieri fino a qualche tempo fa snobbati.

Dove si trovano i migliori corsi

Non si può fare effettivamente una mappa dei corsi più efficaci, caso mai si può parlare di maggiori possibilità di scelta nelle grandi città come per esempio Milano o Roma. D’altro canto però se si opta per un corso in queste due metropoli ci si deve attrezzare per l’alloggio. Se si tratta di un corso breve o full immersion che magari viene effettuato nel week end allora conviene optare per un albergo, se il corso dura qualche giorno ci si dovrà orientare verso qualche struttura fuori città che avrà certamente costi più bassi, un Hotel Varese costa chiaramente meno di un hotel in pieno centro a Milano. Se invece il corso durasse qualche mese sarà più opportuno affittare una camera o andare in una pensione.